Lettere sul mare/Poesie.

Come la Zingara vedeva in Febo il Sole,
l’amore, lo splendore.
Ci rincorreremo sulla riva di un lago
con la musica nelle orecchie.
E saremo felici, con il sole fra i capelli,
per gli anni che non ci hanno visto contenti.
Ah, di qual felice scossa d’amore ho bisogno,
se non di un tuo bacio bagnato?
Come Odisseo non scorda la sua Penelope,
il mio cuore non scorda i miei lamenti per te.
Dev’essere reale, però,
come si fa a non amare?
Con quel tocco che hai solo tu,
mai più niente ha pace.
E per vederti dormire e fare l’amore,
nei miei pensieri tu sei il primo attore.
Sei l’ingranaggio perfetto,
umano imperfetto.
Sappi che,
le lettere sul mare
non si decidono ad arrivare.

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: