Archive | maggio 2012

Video ufficiale di Power and Control.

STO GODENDO. LA AMO. Video semplice ma efficace.

Annunci

Parlare di voglia, ma con dolcezza.

Oggi ho recuperato da scuola gli ultimi libri che avevo lasciato sotto il banco e la mia schiena pigra li ha riportati con successo a casa… La mia estate è arrivata oggi e seppur debba affrontare le due settimane di stage, mi sento finalmente libero dagli impegni.
E anche un po’ strano, perché mi accorgo di avere voglia. Tanta, troppa voglia.

Voglia di potermi scordare per tre mesi di avere dei genitori che rompono i coglioni, di conoscere delle persone, di andare a scuola, di dover essere perfetto. Vorrei scordare la malinconia, la tristezza e scordarmi di come ci si sente quando ti manca qualcuno. Vorrei essere uno sconosciuto per tutti, per tutta l’estate. Vorrei scordare di chiamarmi Matteo e di vivere a Roma.
Entrare in una macchina e… puff. Far uscire un nuovo me. Per tre mesi, vorrei avere una nuova vita.

Mi piacerebbe potesse essere lo stesso per te. Scordare tutti e tutto, tranne il fatto di amarmi e desiderarmi, ovviamente. Quello lo devi ricordare eccome (lo sottolineo nel caso volesse fare il furbo :))
Tre mesi nei quali ci siamo solo io, tu, quella casa sul mare nella quale si vede il riverbero della luna che ti piace tanto, un letto, la pizza, i cartoni, i telefilm, le serate in giro, le coccole… sarebbe bello assai, mio dolce amore.

Non nascondo il fatto che la maggior parte del tempo ti costringerei a letto perché la voglia c’è ed è tanta. Un giovane adolescente con gli ormoni in subbuglio va assecondato. Potrebbero esserci conseguenze altrimenti, e ti potresti pentire a vita di non aver aiutato un ragazzo che chiedeva semplicemente aiuto… 😀
Eeeeeeeh, voglia di toglierti i vestiti, fregarmene di tutto e toccare quelle labbra che chiedono baci. Essere toccato e toccarti come non si fa con nessun altro.

Mi piacerebbe esserti così vicino da poter sentire il tuo cuore che pulsa,  sotto quel petto sul quale mi poggio dopo aver fatto l’amore.

Purtroppo sono solo allucinazioni estive dovute al caldo. Solo che invece di vedere le oasi… io vedo te.

Apocalisse.

Cose che tutti dovrebbero sapere.

Niente scuola, anche oggi.

Niente scuola anche oggi. Ormai è un optional. La sveglia non è suonata o semplicemente il mio inconscio ha fatto in modo che non la sentissi (il mio inconscio mi vuole bene).
Allo stesso tempo (mortacci tua inconscio) sto’ inculato e non in senso letterale, purtroppo! Perché ho lasciato metà dei miei libri sotto al banco. Considerando che li brucerei volentieri ma sono fonte interminabile di soldi se rivenduti, è mio interesse riprenderli.

Quindi domani scatterà la missione Arles 007. Entrerò a scuola, mi riprenderò i libri, me ne tornerò a casa con lo stesso auto e poi finalmente arriverà l’estate (non che sia particolarmente entusiasta, ma significa grattarsi le palline tutti i giorni per tre mesi!).

Ah, sì… A Giugno dovrò lavorare. Stage scolastico in uno studio commerciale che, purtroppo, mi porterà via parecchio tempo per due settimane. Fortunatamente non è niente di pesante.
Perfino le segretarie sanno che sono gay e sono le peggio frociarole. Mi sono simpatiche.

Il sole splende e un po’ di libertà torna ad affacciarsi . E poi è bello svegliarsi con l’immagine qui sopra stampata nella mente e il cuscino che chiede a gran voce la tua bella testolina.

Sono felice oggi e non voglio abbandonare questa sensazione. Capita così raramente.